2 agosto 1980

“Il nostro treno era passato da poco”.
Questa è l’unica cosa che ricordo di quel giorno. Era il 2 agosto del 1980.
Una frase che pesco nei ricordi confusi della mia infanzia. Un viaggio al Sud con i miei nonni. Una frase sbiadita, confusa nella mente, come quella pronunciata un altro giorno, di qualche anno prima: il  28 maggio del 1974. Quella mattina, mio nonno era transitato da piazza Loggia poco prima dello scoppio. Sono, anche queste, cicatrici che porto sulla pelle: la fortuna, per la mia famiglia, di aver scampato per ben due volte la tragedia. Poi c’è il dolore per chi ora non può parlare perché non c’è più. Non so se, pensando al vostro passato, vi è mai capitato di sentire un senso di disagio al quale non sapete bene dare forma. Spesso lo legate a suoni, a odori, a profumi, a località, a persone. E ogni volta che si ripropone quel suono, quell’odore, quella persona, quel nome, quel luogo, scatta il disagio che vi trascina indietro, negli anni. Capita, questo, anche con le date.
Oggi è una di quelle giornate.

Informazioni su Paola Buizza (LaBui)

Giornalista con un futuro sempre in discussione e un passato costruito sull'istinto. Una vita geograficamente collocata oltre gli schemi e gli stereotipi. Una donna che cade, soffre, si rialza e cammina. A volte, vola. Questo blog, comunque, non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri in libertà e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.